IL PROGETTO CURRICULARE

Il profilo del Diplomato Liceale

“I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché egli si ponga, con atteggiamento razionale, creativo, progettuale e critico, di fronte alle situazioni, ai fenomeni e ai problemi, ed acquisisca conoscenze, abilità e competenze sia adeguate al proseguimento degli studi di ordine superiore, all’inserimento nella vita sociale e nel mondo del lavoro, sia coerenti con le capacità e le scelte personali”. (art. 2 comma 2 del regolamento recante “Revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei…”).
Per raggiungere questi risultati occorre il concorso e la piena valorizzazione di tutti gli aspetti del lavoro scolastico:

  • -lo studio delle discipline in una prospettiva sistematica, storica e critica;

  • -la pratica dei metodi di indagine propri dei diversi ambiti disciplinari;

  • -l’esercizio di lettura, analisi, traduzione di testi letterari, filosofici, storici, scientifici, saggistici e di interpretazione di opere d’arte;

  • -l’uso costante del laboratorio per l’insegnamento delle discipline scientifiche;

  • -la pratica dell’argomentazione e del confronto;

  • -la cura di una modalità espositiva scritta ed orale corretta, pertinente, efficace e personale;

  • -l‘uso degli strumenti multimediali a supporto dello studio e della ricerca.

Si tratta di un elenco orientativo, volto a fissare alcuni punti fondamentali e imprescindibili che solo la pratica didattica è in grado di integrare e sviluppare.
La progettazione delle istituzioni scolastiche, attraverso il confronto tra le componenti della comunità educante, il territorio, le reti formali e informali, che trova il suo naturale sbocco nel Piano dell’offerta formativa; la libertà dell’insegnante e la sua capacità di adottare metodologie adeguate alle classi e ai singoli studenti sono decisive ai fini del successo formativo. Il sistema dei licei consente allo studente di raggiungere risultati di apprendimento in parte comuni, in parte specifici dei distinti percorsi. La cultura liceale consente di approfondire e sviluppare conoscenze e abilità, maturare competenze e acquisire strumenti nelle aree metodologica; logico argomentativa; linguistica e comunicativa; storico-umanistica; scientifica, matematica e tecnologica.

IL Liceo "Enrico Medi" e l'autonomia

La scuola della conoscenza del  nuovo millennio

Il nuovo millennio ci impone di affrontare  il formidabile sconvolgimento provocato dalla mondializzazione e dalle sfide inerenti a una nuova economia  basata sulla conoscenza.

La scuola deve aumentare il potenziale di conoscenze e il MEDI lo fa in accordo con le linee fondamentali sui saperi essenziali e irrinunciabili, mettendo in atto  strategie nuove e adeguate alla realtà in cui vivono gli studenti.
In particolare: 

  1. cerca di sperimentare nuovi metodi di CONVALIDA DEI SAPERI allo scopo di stimolare ogni individuo ad acquisire nuove conoscenze  lungo tutto l’arco della vita attiva (ATTUAZIONE OPERATIVA: progettazione modulare e certificazione delle competenze per ogni modulo di ogni anno scolastico e per tutte le materie e tutte le attività anche per quelle (eventualmente ) a scelta e pomeridiane); rafforza la COOPERAZIONE FRA SCUOLA E IMPRESA (Progettazione IFTS, PON) sviluppando i partenariati scolastici fra scuola e Università  (ATTUAZIONE OPERATIVA Progetto “ PrOF”: incontri di orientamento e organizzazione di  “Cicli  di Seminari “ che rinforzeranno la formazione degli alunni);

  2. lotta CONTRO L'ESCLUSIONE e favorisce l’accesso di tutti all’istruzione e alla formazione lungo tutto l’arco della vita scolastica (attuazione operativa: sostegno allo sviluppo delle capacità di apprendere con l’utilizzo delle strategie tradizionali e in autoapprendimento, sviluppo della capacità di autovalutare le proprie performance attraverso l’analisi che i docenti fanno delle competenze, conoscenze e capacità che vengono richieste nelle verifiche dell’apprendimento, corsi curricolari e extracurricolari di sostegno, recupero, approfondimento, ampliamento)

  3. promuove LA CONOSCENZA DELLE LINGUE COMUNITARIE (INGLESE) e migliora le competenze linguistiche di tutti (attuazione operativa: obbligatorio lo studio della lingua inglese, possibilità di scegliere lo studio di una seconda lingua straniera ;  rinforzo dello studio della lingua inglese attraverso l’esercitazione della conversazione con madrelinguista, certificazione delle conoscenze acquisite Certificazione TRINITY (proposta di Progetto di organizzazione di scambi con scuole inglesi e degli altri paesi europei con finanziamento della Comunità Europea, organizzazione di stage di studio nei paesi della comunità europea e finanziati dalla Comunità europea)

  4. PROMUOVE LA CONOSCENZA E L’USO DELLE NUOVE TECNOLOGIE INFORMATICHE DELLA COMUNICAZIONE (TIC) (Programma Microsoft Office Specialist MOUS e ECDL per migliorare, misurare il grado di apprendimento e certificarne il livello delle conoscenze acquisite)

  5. mobilita i mezzi finanziari a disposizione per consentire l’acquisizione del livello di conoscenze più elevato e l’utilizzo delle nuove tecnologie informatiche della comunicazione (TIC)
                                                                                  
                

Ecco altre innovazioni introdotte al nostro curricolo: 

  1. studio delle Tecnologie Informatiche obbligatorio dalla prima classe (P.N.I.) certificazione delle competenze;

  2. studio obbligatorio della Lingua Inglese con certificazione delle competenze

  3. studio approfondito delle materie scientifiche e delle scienze sperimentali;

  4. rinforzo delle competenze comunicativo-storico-artistiche;

  5. insegnamento organizzato in base alla Mappa Concettuale della disciplina;

  6. Progettazione Modulare delle materie con certificazione delle competenze di ogni modulo e acquisizione del credito o del debito;

  7. misurazione degli apprendimenti con prove di verifica concordate dal Gruppo dei Docenti di una materia, con criteri esplicitati prima della prova.